Ballerina


DESCRIZIONE
Scultura in legno Ajus

PAESE
Italia

ANNO
2017

ARTISTA
Giorgio Rastelli

MATERIALI
Legno Ajus e Acrilico

DIMENSIONI
H cm 148 x cm  89

BIOGRAFIA

Giorgio Rastelli nasce a Milano nel 1940. Frequenta Brera ed altre scuole d'arte. Dal '64 espone in varie gallerie italiane ed estere. Dopo una iniziale ricerca tra il formale e l'informale, Rastelli approda con l'uso del legno a nuove soluzioni figurative, protagonista la figura femminile. Nel '78, per il Centro Scolastico di Pantagliate (Milano), realizza il "Giardino Incantato" e nel '79 installa una scultura-gioco il "Rinoceronte" studiata per il Comune di Reggio Emilia. Nel '85 Rastelli incomincia a inserire il colore sulle sculture per sottolineare la dinamicità. Nel '92 studia e realizza il mosaico "Tuffatrice" per la piscina interna al palazzo seicentesco "Villa Albera" (Crema).Nel '97 inserisce nella collezione Geo Camponovo (Chiasso) un'importante installazione "Donne nel cielo".Nel '99 sperimenta l'utilizzo del bronzo policromo per una fontana-scultura studiata per una piazza di Follonica. Nel 2001 Rastelli realizza la sua più grande opera scultorea, la "Balena", per il Museo Geologico di Castell' Arquato. Grande mostra personale, nel 2002, nelle scuderie leonardesche del Castello Di Vigevano, organizzata dal Comune. Nel 2003 installazione "Cenerentola” per il Museo della Calzatura al Castello di Vigevano, inoltre viene scelto come artista rappresentativo dell’idea di energia per l’esposizione "International Energy Forum” a Rimini dove un’onda blu, lunga 42 metri, diventa lo sfondo narrante del movimento delle sculture. Il Comune di Cesena lo invita nel 2004 per la mostra personale nella Galleria d’arte Ex-Pescheria, dove il tema dell’acqua diventa protagonista. Nel 2005 mostra itinerante nei Palazzi Storici del Borgo medioevale di Castell’Arquato. Nel 2008 alla Fondazione San Domenico a Crema espone sculture legate al balletto e al circo immaginario nel bellissimo chiostro trecentesco. Nel 2010 realizza a Milano una vetrata con la tecnica legata a piombo. Nel 2011 dopo la mostra al Centro Porsche Milano, con i pannelli dipinti delle macchine che corrono, le sculture sono esposte al Teatro Aster Dome di Kiev. Nel 2012 è invitato alla mostra "sMobili-tazioni d’arte” curata da Gilberto Grilli e voluta da Demura nel Palazzo Bossi Clerici a Milano. A Bari a Palazzo Murat .Nel 2015 viene installata la scultura in bronzo dipinto

"Ginnasta” in Piazzetta Barcella a Mestre. Le sue opere sono presenti alla Fondazione Seibu di Tokyo, al Museo della fotografia di Hannover, al Museo di Crema e al Museo del Castello di Zavattarello. Vive e lavora nella campagna piacentin

‹ Ritorna ai prodotti